SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si è tenuta il primo, il 2 e il 3 agosto la quattordicesima edizione de “La Sfida”, Memorial Massimo De Nardis, Challenge a Squadre di Drifting d’Altura. Organizzata dal Circolo Nautico Sambenedettese, la competizione ha visto la partecipazione di ben ventisei agguerriti equipaggi, provenienti dai più importanti Club Nautici dell’Adriatico.

Nei due giorni passati in mare dai concorrenti, sono stati oltre 150 i tonni rossi catturati e regolarmente rilasciati vivi e vegeti nel loro habitat naturale, da diversi anni infatti vige l’assoluta regola di totale rilascio di tutte le prede pescate in gara, catturati e rilasciati anche due esemplari di pesce spada e un bellissimo squalo volpe. Quasi tutti gli equipaggi in gara hanno portato a termine almeno una cattura valida, numeri veramente da record che come sempre confermano l’assoluta validità e unicità della competizione targata Cns.

Importante quest’anno anche la dotazione dei premi che supera abbondantemente la cifra dei quindici mila euro, che si aggiungono alla possibilità per i vincitori di partecipare di diritto ai Campionati Italiani di Drifting D’Altura e al prestigioso Offshore Igfa World Championship vero e proprio campionato del mondo di specialità che si svolgerà il prossimo anno in Costa Rica. Totale e unanime la soddisfazione di tutti i partecipanti che anche a terra nei momenti di relax nel dopogara hanno potuto degustare le specialità enogastronomiche del territorio, dalle olive fritte scolane agli spiedini e maialino arrosti, all’immancabile pesce fritto alla sambenedettese ai favolosi vini locali, pecorino e passerina.

Una grande festa per tutti con grande soddisfazione degli organizzatori del Cns e in particolare della Sezione Pesca che per pura passione e spirito di circolo si impegnano e sacrificano per un intero anno per realizzare una competizione all’altezza del Cns e della città di San Benedetto Del Tronto.

Per la cronaca ha vinto questa edizione l’Albarella Anglers Club con le imbarcazioni Roby One e Naut dei comandanti Federico Rampazzo e Fabio Poletti con all’attivo la bellezza di quindici tonni pescati e regolarmente rilasciati. Appuntamento all’anno prossimo con la quindicesima edizione che nelle intenzioni degli organizzatori già si preannuncia, in occasione proprio del quindicinale, assolutamente speciale e straordinaria.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 158 volte, 1 oggi)