SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Una lettera ai vertici delle Ferrovie dello Stato per chiedere su San Benedetto quattro nuove fermate dei Frecciabianca in direzione nord ed altrettante in direzione sud.

La denuncia arriva dalla sezione giovanile di Forza Italia Giovani, che lamenta disagi e disparità di trattamento rispetto ad altre località della regione. Attualmente in Riviera sostano solo due Frecciabianca la mattina (alle 6.28 e alle 8.39) e due la sera (20.20 e 22.19).

“E’ assurdo – osserva il coordinatore Fi, Alessio Pagliacci – se paragoniamo la stazione di Pesaro alla nostra, ci accorgiamo che lassù si fermano tutti i Frecciabianca da nord a sud e da sud a nord, che sono in totale venti”.

I problemi danneggerebbero il turismo, ma anche gli universitari che studiano fuori regione. La differenza tra un Frecciabianca e un Intercity diretti a Bologna starebbe infatti in appena 10 euro sul costo del biglietto e in ben 50 minuti in più di durata del viaggio.

“La Regione – prosegue Pagliacci – oltre a realizzare spot turistici, vada a battere i pugni in Trenitalia. Il Piceno è penalizzato”. Alla missiva dei giovani berlusconiani seguirà un’interrogazione regionale da parte del gruppo di Forza Italia.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.298 volte, 1 oggi)