SAN BENEDETTO DEL TRONTO –  La Centrale Operativa del Comando di San Benedetto è stata attivata, nel primo pomeriggio del 24 luglio, per dare assistenza ad un marittimo imbarcato a bordo di un peschereccio di Barletta ma facente base a Giulianova. In particolare, mentre l’equipaggio era intento al lavoro, a circa 13 miglia dal porto di San Benedetto del Tronto, il marittimo, N. D. di anni 57 originario di Bisceglie, veniva colpito al petto da un gancio metallico.

La Capitaneria di Porto allertava il 118 che provvedeva ad inviare in porto un’equipe medica per il successivo imbarco sulla dipendente motovedetta CP 843. Al contempo, attraverso la radio costiera di San Benedetto del Tronto, si metteva in contatto il motopesca con il Centro Internazionale Radio Medico per consentire le prime verifiche del caso in attesa dell’arrivo del mezzo di soccorso.

Dopo circa 40 minuti dall’allertamento, la motovedetta CP 843 provvedeva a trasbordare il personale del 118 sul motopesca. L’equipe medica decideva di non procedere alla movimentazione dell’infortunato, pertanto si provvedeva a scortare il motopesca fino all’arrivo in porto.

Giunto in banchina, il marittimo infortunato veniva trasferito, mediante autombulanza, a bordo dell’elicottero del 118 fatto atterrare, come di consuetudine con l’assistenza oltre che del personale dipendente anche del personale dei Vigili del Fuoco, sul piazzale portuale vicino allo scalo d’alaggio del diporto per il successivo trasporto presso l’Ospedale Civile di Ancona.

Il Comandante Sergio Lo Presti, ha espresso soddisfazione per il livello di coordinamento raggiunto, anche sulla scorta di un’apposita convenzione oramai in atto da anni col 118, che ha consentito un rapido ed efficiente intervento in uno scenario certamente complesso.

Complessivamente, la Guardia Costiera Italiana nella giornata del 23 luglio ha effettuato nelle acque marittime di giurisdizione: diversi soccorsi a natanti e imbarcazioni da diporto riuscendo a portare in salvo 24 diportisti e bagnanti, 2 evacuazioni mediche a favore di marittimi colti da malori, ricerca di 2 persone disperse sul litorale, prontamente ritrovate in buone condizioni e soccorso ad un peschereccio affondato a largo di Chioggia.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 541 volte, 1 oggi)