SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Un successo nato da un gran rifiuto. Quello al mercato di notte, che avrebbe sbarrato le porte all’iniziativa della Coldiretti “Cibi da Expo”, tenutasi il 20 e 21 luglio al centro di San Benedetto.

Ventimila acquisti in due giorni, duecento casse di frutta e verdura vendute da alcune aziende, oltre al boom di salumi e formaggi, nonostante si trattasse di prodotti fuori stagione.

Uno dei motivi per cui i commercianti si opposero alla versione by-night del mercato del venerdì fu proprio lo scarso appeal di cui avrebbero goduto i generi alimentari. Tesi per l’appunto smentita dalla Coldiretti: “Il tutto esaurito l’abbiamo avuto dalle 19 all’una di sabato”, spiega il capo area provinciale Luca Canala. “Nella giornata seguente c’è stato un leggero calo, con un dato comunque sopra le aspettative. Il riscontro è stato ottimo”.

Domenica sera i produttori hanno addirittura prolungato l’apertura degli stand, per via del flusso ininterrotto di persone che si dirigeva verso Viale Secondo Moretti. Hanno ottenuto un alto gradimento pure le pesche della Valdaso, il vino, il miele, le confetture ed i peperoncini.

La manifestazione verrà certamente bissata, magari già in inverno. “Visti i risultati pensiamo di sì – prosegue Canala – metteremo in piedi qualcosa di differente”.

Tornando al mercato, ci si chiede se non sarebbe stato il caso di tentare la strada della sperimentazione con una giornata pilota, anziché rifiutare a scatola chiusa la proposta dell’amministrazione comunale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 579 volte, 1 oggi)