SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Schiamazzi, atti vandalici ed un tentativo d’aggressione. Inevitabile quindi la denuncia in Questura contro ignoti di Giovanni Filippini, residente nelle vicinanze di Via Mentana. “Sabato notte stavo rientrando a casa, visto che è impossibile riposare mi ero fatto una passeggiata. Dei ragazzi avevano divelto il tubo di una grondaia lanciandola in aria. Temendo che ricadendo colpisse la mia auto, sono intervenuto”.

Fino agli strattoni e alle minacce verbali. “Stavo chiamando le forze dell’ordine, hanno tentato di strapparmi il cellulare dalle mani. Il più grande non aveva più di 20 anni, erano visibilmente ubriachi. Il sabato sera non c’è nessun pattugliamento della zona”.

Filippini ha contattato il sindaco, al quale ha inviato una lunga lettera. “Ho atteso circa un mese prima di scriverle questa mail, pensavo che le cose piano piano si modificassero. Dopo che aveva preannunciato l’uscita della tanto attesa ordinanza, pure questa volta mi debbo ricredere. I controlli tanto sperati non ci sono mai stati, i clienti dei bar più noti del centro continuano imperterriti nelle loro azioni di devastazione delle proprietà altrui. Tutti continuano tranquillamente dopo la mezzanotte a girare oltre che con bicchieri di plastica anche con bicchieri di vetro e bottiglie di birra. Continuiamo a subire vessazioni e minacce, i nostri muri sono invasi da urina e vomito e tutto ciò non accade solo il sabato, ma tutte le notti di un’altra estate maledetta”.

Il quartiere è ormai esasperato, a causa di un’anarchia che regnerebbe sovrana. “Io sono sicuramente l’unico che le scrive e si espone – osserva Filippini – questo è derivato dal fatto che molti residenti hanno paura di ritorsioni. Non crede sia il caso di prendere una decisone che una volta per tutte risolva i problemi dei gestori e dei residenti? Perché non organizza una riunione tra le parti affinché si possano trovare soluzioni? La invito con piacere nelle nostre case un sabato qualunque e verificare quello che accade dalle 23 alle 2.30”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.722 volte, 1 oggi)