SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Importante operazione, nella giornata del 18 luglio, tra la Capitaneria di Porto di San Benedetto del Tronto della Direzioni Marittime di Ancona e l’Ufficio Locale Marittimo di Martinsicuro appartenente alla Direzione Marittima di Pescara, finalizzata a impedire l’attività di pesca illegale.

Nell’ambito di quest’operazione, sono stati sottoposti a sequestro giudiziario 32 chili di prodotto ittico, tre attrezzi da pesca (rezzagli) ed elevati tre verbali amministrativi ai responsabili per un totale di 3 mila euro. L’attività ha impegnato sei militari della Guardia Costiera e due mezzi terrestri.

Il prodotto ittico sequestrato, sarà oggetto di procedura di distruzione in quanto non idoneo al consumo, mentre gli attrezzi sono stati sigillati e custoditi presso l’Autorità Marittima.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.280 volte, 1 oggi)