SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Dopo il clamore suscitato dalla protesta del commerciante Francesco Costantini, arrivano i primi riscontri per la lotta contro la vendita illecita di prodotti nel centro cittadino, durante il mercato settimanale.

Nella mattinata di martedì 15 luglio, gli agenti della Polizia Municipale (tre in borghese e quattro in divisa, di cui due addetti alle attività dei mercati), supportati da un’unità mobile per il prelievo merci, hanno condotto un’operazione per contrastare il fenomeno dell’abusivismo. L’azione è stata compiuta in viale Secondo Moretti e nelle piazze San Giovanni Battista e Garibaldi.

Otto in tutto i venditori abusivi che, non appena hanno visto gli agenti della Polizia Municipale, si sono dati alla fuga abbandonando la mercanzia. In totale sono state sequestrate sessantanove borse di svariate marche, otto borse da donna non di marca, otto portamonete, ventidue racchette anti-zanzare, dieci coppie di federe e quattro tovaglie.

Gli agenti hanno presidiato l’area di mercato per l’intera mattinata e la loro presenza è stata utile a scoraggiare gli abusivi dal proseguire la loro attività. La Polizia Municipale assicura che questo tipo di servizi sarà riproposto con analoghe modalità anche in futuro.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 539 volte, 1 oggi)