SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Al terzo tentativo “Dumi” riesce a battere Haider Maurer e trionfa nella San Benedetto Tennis Cup. Dzumhur e l’austriaco si erano già affrontati lo scorso anno nella finale del Challenger di Poznan, in Polonia e l’anno precedente in quello di Banja Luka e la sorte aveva sorriso sempre ad Haider Maurer, stasera invece al Maggioni il bosniaco ha fatto vedere sprazzi di grande tennis, soprattutto con attacchi controtempo a rete e una palla corta da tennista navigato. Col successo a San Benedetto Dzumhur domani otterrà il suo best ranking ed entrerà fra i primi cento del mondo.

La partita. Già nel terzo gioco del primo set Dumi riesce a brekkare l’avversario, grazie a una letale palla corta e a una serie di vincenti di rovescio. Nell’ottavo gioco Haider Maurer si procura 2 palle del controbreak, ma non riesce a sfruttarle e di lì a poco Dzumhur vola sul 6-3. Copione identico nel secondo set, con la prima testa di serie del torneo incapace di riuscire a impensierire la solidità del bosniaco. Finisce dopo 72 minuti con un altro 6-3 questa finale che ha fatto apprezzare alle oltre mille persone che gremivano il Centrale un giocatore giovane e talentuoso, proiettato ormai a giocare stabilmente nel circuito maggiore. Resta stregata, invece, per Haider Maurer la San Benedetto Tennis Cup, anche 2 anni fa si era dovuto arrendere in finale a Gianluca Naso.

“Ho vissuto qui con voi, sempre così numerosi e affettuosi con me – ha detto alla fine Dzumhur – una delle più belle settimane della mia vita. Farò di tutto per tornare il prossimo anno a giocare qui. Il ringraziamento più grande va a mio padre che è lì fra voi in tribuna ed è il mio coach”. Haider Maurer, dal canto suo, non si arrende e ha promesso di tornare a San Benedetto per cercare la vittoria.

Soddisfatti gli sponsor e gli spettatori per questa settimana di grande tennis nella Riviera delle Palme, con il CT Maggioni e il direttore del torneo Giorgio Garcia Agreda pronti a mettersi a lavorare da domani per un’edizione 2015 ancora migliore.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 618 volte, 1 oggi)