SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il Governo ha reso note le cifre relative al piano di edilizia scolastica che coinvolgerà complessivamente 20.845 edifici in tutta Italia. Un progetto suddiviso in tre filoni individuati attraverso degli hashtag: #scuolenuove, #scuolesicure e #scuolebelle.

Nel primo caso ci si trova di fronte alla richiesta da parte dei Comuni dello sblocco del patto di stabilita, con interventi dall’importo medio di un milione. Tutti i sindaci che hanno risposto all’appello del premier Renzi lo scorso 3 marzo, segnalando i lavori immediatamente cantierabili e finanziati con fondi propri, hanno trovato accoglimento.

Gli altri due versanti riguardano invece operazioni di messa in sicurezza ed agibilità (#scuolesicure) e interventi di piccola manutenzione, decoro e ripristino funzionale (#scuolebelle).

Complessivamente, le Marche hanno ottenuto quasi 22 milioni di euro (clicca QUI), di cui 8,3 legati all’alleggerimento del patto di stabilità. In tal senso, nella lista dei premiati spunta il Comune di Monteprandone che potrà scongelare 270 mila euro nel 2014 e 162 mila euro l’anno prossimo. Stefano Stracci utilizzerà il fondo per l’ampliamento della Scuola d’Infanzia di Colle Gioioso. Inoltre, per il capitolo #scuolebelle riceverà diversi contributi che sommati toccheranno i 60 mila euro.

Discorso assai diverso per San Benedetto. I documenti della Presidenza del Consiglio, consultabili sul sito www.governo.it, prevedono esclusivamente investimenti di piccola ristrutturazione (#scuolebelle) enunciati in diciassette voci che raggiungono la cifra totale di 418 mila e 600 euro.

Va pertanto capito come mai non si faccia cenno allo sblocco del patto richiesto dall’ente rivierasco per intervenire sui plessi di Via Ferri. Il restyling della Miscia-Manzoni prevedrebbe l’adeguamento sismico, la sopraelevazione della struttura per ricavare aule e laboratori, la sostituzione dei pavimenti, il rifacimento dei servizi igienici, elettrici ed antincendio per un costo finale di 3,4 milioni. Meta assai lontana dalla realtà dei fatti.

ALTRI INTROITI Acquaviva godrà di 8400 euro all’interno del progetto #scuolebelle. Per la medesima categoria, Cupra ne intascherà 22.400 e Grottammare 108.500.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.194 volte, 1 oggi)