SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Lo scrittore spagnolo Marco Giralt Torrente è risultato vincitore della prima edizione del Premio Strega Europeo con l’opera “Il tempo della vita”, tradotta da Pierpaolo Marchetti, è stata la più votata dalla giuria composta dai vincitori dello Strega Alessandro Barbero, Paolo Giordano, Melania G. Mazzucco, Edoardo Nesi, Antonio Pennacchi, Walter Siti e Domenico Starnone, dal direttore della Rappresentanza in Italia della Commissione Europea Lucio Battistotti, dal direttore della Casa delle Letterature Maria Ida Gaeta e dal direttore della Fondazione Bellonci Stefano Petrocchi.

Il Premio Strega Europeo, edizione speciale del più famoso dei premi letterari nazionali, è stato promosso dalla Fondazione Bellonci, in collaborazione con la Casa delle Letterature di Roma, il Festival Internazionale Letterature e con la Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, in occasione del semestre di presidenza italiana del Consiglio dell’Unione Europea, ed ha visto la partecipazione di cinque scrittori di tradizioni letterarie e aree linguistiche diverse, recentemente tradotti e pubblicati in Italia, che hanno ottenuto nei paesi di provenienza un importante riconoscimento nazionale.

Oltre a Marcos Giralt Torrente, vincitore in Spagna del Premio Nazionale di Narrativa 2011, hanno partecipato: Jèrome  Ferrari (Francia), Premio Goncourt 2012, Georgi Gospodinov (Bulgaria), Premio Nazionale 2012, Rosa Liksom (Finlandia), Premio Finlandia 2011, Eugen Ruge (Germania), Deutscher Buchpreis 2011.

Il vincitore del Premio Strega Europeo ha partecipato alla V edizione di “Piceno d’autore”, il festival letterario organizzato dall’associazione culturale “I Luoghi della scrittura”  di San Benedetto presieduto da Mimmo Minuto, dedicato quest’anno al tema della traduzione, che ha registrato la presenza, oltre che di traduttori ed editori, di diversi autori nazionali e stranieri, tra cui il noto antropologo francese Marc Augè.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 111 volte, 1 oggi)