MARTINSICURO – Finisce in terapia intensiva all’ospedale di Teramo, dopo aver subito uno scippo in una via di Martinsicuro.

E’ la bruttissima esperienza vissuta da una signora di Legnano, originaria di Martinsicuro. Erano da poco passate le 21 di sabato 28 giugno, quando la donna stava percorrendo in bici via D’Annunzio in compagnia di una parente. All’improvviso, all’altezza della scuola Media di via Battisti, sono sbucati due giovanissimi, anche loro in bici, che si sono scagliati contro la donna nel tentativo di strapparle la borsa. La vittima è stata strattonata e trascinata a terra per alcuni metri, e i due malviventi, una volta afferrato il bottino, sono riusciti ad allontanarsi. Nella caduta la signora ha battuto rovinosamente la testa a terra.

Sul posto sono accorsi i carabinieri della locale stazione e i sanitari del 118 che hanno trasportato immediatamente la malcapitata all’ospedale di Sant’Omero. Raggiunta la clinica vibratiana, i medici hanno eseguito una tac che ha rilevato un forte trauma cranico con versamento ed ematoma. La signora è stata quindi trasferita d’urgenza all’ospedale di Teramo, dove attualmente si trova in terapia intensiva. Le sue condizioni sono stabili e, nella serata di domenica 29 giugno, è stato scongiurato l’intervento chirurgico. Ancora nessuna traccia dei due malviventi, mentre la borsa, svuotata di tutti i soldi presenti all’interno (circa 200 euro) è stata ritrovata in zona Tronto. 

Si torna così a discutere di sicurezza nella cittadina truentina. Già in settimana i consiglieri di opposizione, Massimo Vagnoni e Alduino Tommolini, avevano chiesto un Consiglio comunale straordinario per discutere della mancata riconferma del posto estivo di Polizia e per cercare una soluzione al crescente fenomeno della criminalità in città.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.110 volte, 1 oggi)