Sambenedettese: Carotenuto, Comello, Pastore, Leghissa, Palma, Addarii, Di Maio, Jordan, Juninho, Soria, Marazza. All. Di Lorenzo.

Pisa: Biasci, Fedele, Barberi, Bonamici, Cofrancesco, Degli Esposti, Giannechini, Morgè, Rognini, Scarpellini, Cinquini. All. Cecchi.

Arbitri: Marton di Mestre e Buscema di Udine.
Reti: 2′ pt Pastore (S), 3′ st Giannechini (P), 9′ tt Palma (S), 9′ tt Barberi (P), 3′ et Cinquini (P).

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Inizia con il piede sbagliato il cammino della Happy Car Samb beach soccer nell’edizione 2014 della serie A Enel.

I sambenedettesi del mister Oliviero Di Lorenzo sono stati sconfitti per 3/2 dopo un supplementare dalla matricola Pisa, apparsa in giornata di grazia e con il portiere Biasci che ha vestito i panni del fenomeno. E sì che le cose si erano messe subito bene per la truppa del presidente Ciferni che passava in vantaggio dopo soli due minuti. “Ma poi tutti – è l’amaro commento del tecnico rossoblu – hanno iniziato a eccedere in preziosismi e a giocare da soli. Purtroppo senza Bruno Novo, impegnato con la sua nazionale, questa squadra perde in unità e in personalità e alla fine abbiamo perso tre punti che peseranno come macigni nel prosieguo del campionato. Non abbiamo giustificazioni – prosegue Di Lorenzo – abbiamo fatto l’impossibile per perdere. Nemmeno gli schemi sugli angoli siamo stati capaci di mettere in pratica e proprio da un angolo abbiamo preso il gol della sconfitta. Ma facendo due azioni in totale nel corso dei tre tempi non potevamo andare lontano. Pisa, che non presenta grandi individualità ha saputo fare il suo compito senza grandi acuti e alla fine ha ottenuto un risultato per certi versi insperato”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 426 volte, 1 oggi)