SAN BENEDETTO DEL TRONTO – E’ stata definitivamente accantonata l’ipotesi degli ultimi giorni di un possibile ritrovamento a Fiumicino e dintorni del commerciante di pesce Pietro Sarchiè. La chiamata agganciata alle celle della cittadina romana era stata compiuta su un numero sbagliato. Le ricerche dell’uomo sono tornate ad essere concentrate sul Maceratese.

Il 62enne è scomparso il 18 giugno insieme al suo furgoncino bianco, con una striscia azzurra, targato CZ988XZ.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.327 volte, 1 oggi)