SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Duro colpo della squadra mobile di Ascoli contro lo spaccio di sostanze stupefacenti lungo la costa adriatica. Gli agenti, il 20 giugno, hanno arrestato il tunisino Ghezal Khalil, 35 anni, irregolare sul territorio italiano, con addosso 113 grammi di eroina. Il pusher è stato intercettato in una fermata dell’autobus di San Benedetto.

A insospettire gli agenti, l’atteggiamento dell’uomo. Non convincente la spiegazione dello straniero che aveva dichiarato di essere giunto da Roma dopo essere stato nell’ambasciata della Tunisia. L’uomo è stato condotto all’ospedale di Ascoli, dove tramite visita medica sono stati trovati due ovuli contenenti la droga. Sul mercato nero avrebbero raggiunto il valore di 12 mila euro.

Secondo la Polizia l’uomo è un corriere mandato da organizzazioni criminali provenienti dalla capitale. Ghezail Khalil si trova nel carcere di Marino del Tronto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 509 volte, 1 oggi)