SAN BENEDETTO DEL TRONTO – In coincidenza con la chiusura delle scuole, si è chiuso anche l’undicesimo anno di “Favole a merenda”, il servizio educativo promosso da settore comunale dei Servizi alla Persona.

Dal 2003 ad oggi “Favole a merenda”, con il suo simbolo, l’orsetto Teddy, mascotte di ogni appuntamento, ha divertito i piccoli spettatori per una media 25 puntate all’anno consentendo così a centinaia e centinaia di bambini dai 3 ai 5 anni di ritrovarsi settimanalmente con i loro accompagnatori adulti in uno spazio aggregante ed educativo (il centro per le famiglie di via Manzoni) che ha accolto letture animate e laboratori espressivi in tema, coordinati dalla pedagogista comunale e condotti dalle educatrici dei nidi comunali con il supporto di figure di volontariato e del servizio civile.

Innumerevoli le storie, fiabe e favole proposte, anche con divertenti teatrini di burattini, senza dimenticare i coinvolgenti laboratori espressivi, le golose merende in tema, le uscite sul territorio per apprezzarne le bellezze o per ambientare le narrazioni nel centro per la terza età “Primavera”.

“La formula vincente di Favole a merenda – spiega l’assessore alle politiche sociali Margherita Sorge – è data secondo me dal giusto equilibrio tra le varie iniziative che ha consentito di trasformare il centro di via Manzoni non solo in luogo per momenti di divertimento, ma in un vero e proprio spazio dove le famiglie possono ritrovarsi e interagire, cosa che non sempre, per i ritmi di vita, è possibile a casa”.

Appuntamento dunque all’autunno per la dodicesima edizione di “Favole a merenda”!

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 148 volte, 1 oggi)