MARTINSICURO – Due siringhe insanguinate lasciate su uno scivolo per bimbi di un parco giochi. E’ questa l’allarmante scoperta di una giovane madre che, nella mattinata di domenica 8 giugno, si era recata con la propria figlia al parco giochi del quartiere Anfiteatro di Martinsicuro.

E si torna così a parlare di sicurezza nella città truentina dove, ancora una volta, ad essere a rischio sono i parchi pubblici frequentati proprio dai più piccoli. Le foto sono state postate su facebook dalla donna che scrive: “Ecco come si presentava stamane uno degli scivoli nel parco giochi nella zona 167 (zona Anfiteatro). Vorrei richiamare l’attenzione del sindaco Paolo Camaioni su un tema importante come la sicurezza per i bambini. E’  inaccettabile che noi genitori non possiamo stare tranquilli se i nostri figli scendono a giocare al parco sotto casa.”

Un tema, quello della sicurezza, che torna a farsi sempre più caldo e sentito a Martinsicuro, meta da diverso tempo di tossicodipendenti, provenienti spesso da fuori Regione, che scelgono proprio la città truentina per rifornirsi e consumare droghe.

Una problematica che affonda le radici nel passato e che la giunta Camaioni sta cercando di combattere con tutti i (pochi) mezzi a disposizione.

Un gesto di una barbarie inaudita – dice un rammaricato Paolo Camaioni – Ho avvisato subito le forze dell’ordine, chiedendo di aumentare i giri di pattugliamento. Ma è impensabile, soprattutto in considerazione degli organici e delle molteplici criticità con cui il territorio è costretto a misurarsi, un presidio h24. E’ un problema che viene da lontano e sul quale lavoriamo quotidianamente.

Chiediamo ai cittadini di collaborare e di segnalare tempestivamente strane presenze. Il cittadino è il primo vero custode del territorio. Proprio in quel parco stiamo portando avanti un progetto di riqualificazione e provvederemo anche a recintarlo. I parchi gioco in sicurezza sono una nostra priorità a cui stiamo lavorando con grande applicazione.”

Maggiori risorse in termini di uomini verrano apportate con il posto di Polizia estivo che quest’anno, secondo la rotazione annuale stabilita, verrà allestito a Martinsicuro. La convenzione fu siglata nel 2010 dai sindaci di Martinsicuro, Giulianova, Alba Adriatica e Tortoreto per garantire a turisti e cittadini nei mesi estivi la necessaria sicurezza mediante un servizio ad ampio raggio 24 ore su 24.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 4.669 volte, 1 oggi)