GROTTAMMARE- Il comune di Grottammare diventa protagonista di una nobile iniziativa: tutti coloro che adotteranno un cane al canile comprensoriale di Ripatransone avranno ridotta la Tari, tassa sui rifiuti, del 50 per cento fino ad un massimo di 150,00 euro per i primi tre anni.

Il progetto è stato curato dal comune di Grottammare in collaborazione con l’Associazione “L’Amico fedele”, che dal 2007 ha preso in gestione il canile di Ripatransone.
“Naturalmente” –spiega l’assessore all’ambiente Daniele Mariani- “lo scopo del progetto non è diminuire il numero di cani dal canile per avere un riscontro economico, ma il nostro obiettivo è promuovere e premiare le buone azioni e chi le compie con la giusta consapevolezza”.

A tutto ciò va aggiunto che l’Associazione Amico fedele si occuperà di valutare le famiglie durante la fase di pre-affido e post-affido del cane e a supportarle nella scelta del fedele amico in base alle proprie esigenze. Il fine di questa iniziativa è quello di trovare una degna casa al cane e di farlo vivere serenamente in una dimensione domestica.

Il presidente dell’Associazione Alice Agnelli è orgogliosa di sottolineare il duro lavoro che in questi anni ha svolto insieme ai suoi collaboratori attraverso il volontariato e le campagne di sensibilizzazione contro la violenza sugli animali. “Prima del 2007” –precisa il presidente- “venivano adottati circa 10 cani all’anno nel canile di Ripatransone. Dal 2007 ad oggi, invece, ne vengono adottati 100 all’anno”. Inoltre, il presidente ha rimarcato l’importante collaborazione, del tutto gratuita, tra il comune di Grottammare e l’Associazione Amico fedele, che dura ormai da anni. “Siamo felici” –aggiunge Alice Agnelli- “dell’ottimo lavoro svolto nel nostro territorio e ci auguriamo che questa norma dia un responso positivo. Non si tratta di adottare un cane per avere lo sconto sulla Tari ma di adottare un cane perché davvero lo si voglia aiutare. Lo sconto sulla tariffa è solo una conseguenza dell’adozione e un meritato premio”.

“Ci auguriamo solo” –conclude l’assessore- “che Grottammare faccia da apripista e precursore e che presto questa iniziativa venga abbracciata anche da altri comuni della nostra provincia”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.114 volte, 1 oggi)