CUPRA MARITTIMA – L’amministrazione cuprense comunica che sono state deliberate tutte le tariffe IMU, TARI (rifiuti), TASI (tassa servizi indivisibili), per l’anno corrente, in vista dell’entrata in vigore della IUC (Imposta Unica Comunale). Per l’IMU, le tariffe sono rimaste inalterate rispetto al 2013 (prima rata scade il 16 giugno, la seconda il 16 dicembre, con possibilità di versare l’importo complessivo a giugno). Per la TARI, in sostituzione della Tares, anch’essa invariata rispetto al 2013, con la differenza che non è dovuta quest’anno la maggiorazione di 0,30€ al mq vigente lo scorso anno. Presto saranno inviati ai contribuenti i modelli per il pagamento della tassa sui rifiuti, con scadenze previste per il 30 giugno e il 16 dicembre.

La novità riguarda la TASI, da versare in autoliquidazione in due rate scadenti il 16 giugno e il 16 dicembre; anche TASI e TARI prevedono la possibilità di un pagamento unico a giugno. La nuova tassa sui servizi indivisibili è dovuta da chi detiene a qualsiasi titolo, fabbricati, abitazione principale compresa, ed aree edificabili. Nel caso in cui L’immobile sia occupato da soggetto diverso dal titolare, quest’ultimo dovrà versare la TASI per il 10% del totale, il restante 90% spetterà al titolare. L’aliquota ordinaria deliberata per Cupra Marittima è del 2 per mille, prevedendo inoltre una detrazione per l’abitazione principale e pertinenze della stessa, pari a 40€. Prevista un’aliquota dell’1,8 per mille per immobili sfitti e/o a disposizione, e dell’1 per mille per fabbricati rurali ad uso strumentale dell’attività agricola.

La scelta di non applicare per la TASI l’aliquota massima consentita dalla legge pari al 2,5 per mille elevabili al 3,3 per l’anno scorso, continua a rendere Cupra il paese con una pressione fiscale più bassa rispetto ai comuni vicini.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.083 volte, 1 oggi)