SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La gestione dello stadio resterà nelle mani della Sambenedettese anche nella stagione 2014-2015. C’è l’accordo di massima tra il sindaco e il presidente rossoblu Gianni Moneti, recatosi in Comune mercoledì mattina per far presente l’esigenza di rinnovare in breve tempo il patto in vista dell’iscrizione della società, da presentare entro il 7 luglio. Alla Lega andrà consegnata pure la documentazione relativa al Riviera delle Palme, gestito dal club negli ultimi dodici mesi.

Lo scorso agosto, dopo aver comunicato la risoluzione della convenzione stipulata in precedenza con l’U.S. Sambenedettese 2009 per l’inadempimento degli obblighi previsti, l’ente aveva proceduto a riprendere in carico l’impianto sportivo.

Il 9 settembre la vicenda approdò in Consiglio Comunale. L’assise apprvò la delibera che consegnava temporaneamente lo stadio alla neonata Asd Sambenedettese. L’atto fu però completato dall’emendamento degli esponenti Pd Zocchi e Pasqualini, che sostituì il documento redatto in precedenza dalla giunta. “Il consesso, quale organo di indirizzo e controllo, non può procedere ad un recepimento puro e semplice della deliberazione della giunta”, recitava il testo. “Diamo alla Samb la possibilità di giocare sul campo del Riviera, ma risolviamo nel frattempo le vicende pregresse”.

Per gli stessi motivi, la nuova intesa durerebbe fino alla prossima estate. “Ho reso note le nostre esigenze – ha dichiarato Moneti – il primo cittadino mi ha garantito che si attiverà immediatamente per il rinnovo. Non so se occorrerà tornare in Consiglio. Sui fatti politici non sono informato”.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.161 volte, 1 oggi)