SAN BENEDETTO DEL TRONTO – In merito all’aggressione subita da un dipendente della Picenambiente da parte di giovani ubriachi, l’assessore all’Ambiente del Comune di San Benedetto, Paolo Canducci, scrive: “Esprimo vicinanza e solidarietà al dipendente della Picenambiente che lo scorso weekend è stato vittima di un tentativo di aggressione da parte di gruppo di ragazzi in preda ai fumi dell’alcol. Non ci sono parole adeguate per esprimere tutto lo sdegno per un episodio così vile nei confronti di un lavoratore onesto che stava solo svolgendo il proprio dovere: fornire alla città quel decoro che merita. A San Benedetto non c’è spazio per gesti sconsiderati come questo e sono fiducioso sul fatto che le Autorità competenti faranno piena luce sull’accaduto in tempi brevi”.

Sul tema interviene anche il presidente dell’Assoalbergatori Riviera delle Palme, Gaetano Sorge: “Il fatto segnala che il fenomeno della cosiddetta ‘movida’ ha travalicato oramai i limiti. Esprimo sincera vicinanza al dipendente della Picenmbiente e a tutta la sua famiglia. Dobbiamo reagire e impedire che simili fatti avvengano nuovamente: la nostra città ha sempre fatto della tranquillità il suo biglietto da visita e non possiamo permettere che tutto questo sia rovinato da certa gente”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.601 volte, 1 oggi)