SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il giorno più bello per gli innamorati ha rischiato, per una coppia, di essere da dimenticare. A causa di un tossicodipendente. Nella tarda mattinata del 25 maggio le forze dell’ordine sono dovute intervenire in via Manara, presso la chiesa di Santa Maria del Suffragio, perché era stato segnalato un ragazzo che arrecava notevole disturbo durante la celebrazione di un matrimonio.

Gli agenti, giunti sul posto, hanno notato che l’individuo, alla loro vista, tentava una fuga e mentre lo stavano fermando, ha lanciato da una finestra un pacchetto di sigarette. Prontamente recuperato, all’interno era rinvenuta della cocaina. Il ragazzo, 33 anni, ha ammesso che era l’avanzo della nottata da poco trascorsa. Nel frattempo aveva dato “spettacolo” in quanto girava tra i parenti degli sposi vantandosi di aver abusato di droghe e alcol nella sua vita.

Il giovane, della provincia di Teramo, è stato poi condotto in ospedale. Dagli esami clinici compiuti è stata confermata la positività alla cocaina e alle benzodiazepine. È stato deferito per il possesso di cocaina (tre grammi) alla Procura della Repubblica di Ascoli Piceno.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.609 volte, 1 oggi)