SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Semaforo verde per la scuola Via Ferri. Entro il 23 maggio, i circa 4 mila sindaci che avevano aderito alla chiamata del Governo avrebbero dovuto completare la documentazione necessaria a far partire i cantieri. Il Comune di San Benedetto ha ribadito l’attenzione  per gli edifici Miscia e Manzoni, che ospitano classi materne, elementari e medie.

Il costo della ristrutturazione tocca i 3,4 milioni di euro. Verrebbero realizzati anche interventi di adeguamento e miglioramento sismico, con tempi di realizzazione di circa trenta mesi. “A tutti voi presenteremo una proposta di soluzione personalizzata”, scriveva il premier Renzi lunedì. “Sarà predisposta sulla base del bilancio del Comune, per realizzare al piu’ presto l’intervento che avete ipotizzato. Abbiamo liberato risorse e spazio di patto di stabilità. Dunque, possiamo partire”.

A quel punto, i primi cittadini sono stati invitati a riempire dei moduli riguardanti i progetti d’appartenenza e ad inviarli all’indirizzo scuole@governo.it.

“Sarebbero state accolte solo le richieste in possesso di un progetto esecutivo e noi il progetto esecutivo ce l’abbiamo”, afferma l’assessore Paolo Canducci. Non si sa ancora in che modo San Benedetto beneficerà del provvedimento. Il sindaco Gaspari, oltre due mesi fa, ipotizzò un finanziamento concesso all’ento, un allentameno del patto di stabilità o un meccanismo di falicitazione di accesso al credito.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 488 volte, 1 oggi)