La dottoressa Valentina D’Angelo è responsabile del progetto ambientale Energia Amica, un percorso formativo che coinvolge le scuole primarie, andando a studiare in modo giocoso le energie rinnovabili.

Ci descrivi il Progetto?
“Durante il corso Energia Amica di quest’anno ci siamo soffermati sul fotovoltaico,nello svolgimento delle lezioni vi ho spiegato come funziona e come è strutturato un pannello fotovoltaico.
Sono argomenti difficili, che spesso nemmeno gli adulti conoscono, ma voi bimbi siete riusciti a capirli, sia in termini fisici che chimici.
Il corso è composto da 4 lezioni, da fine aprile a fine maggio”.

Come hai fatto a far partire il progetto?
“Prima di tutto lo ho presentato al Comune. Coinvolge tutti gli istituti comprensivi di San Benedetto, il mio corso ha luogo durante le ore di scienze”.

Perché hai presentato questo progetto?
“Sono laureata in scienze e tecnologie per lo sviluppo ecosostenibile e voglio far conoscere ai bambini gli argomenti che ho studiato. È difficile far capire questi concetti alle persone. Voglio sensibilizzare gli scolari su questo argomento, perché saranno gli uomini del futuro e mi piacerebbe che un domani si fosse più attenti alla salvaguardia dell’ambiente.

Quale lavoro svolgi normalmente?
“Sono il direttore del parco giochi Kinder Park. Proprio per questo vorrei realizzare dei progetti che si svolgano lì: dei laboratori mattutini sul tema dell’ambiente”.

Quante sono le classi di San Benedetto coinvolte in questo progetto?
“La quinta A di Alfortville, la quarta A la quarta B della Moretti e tutte le prime di Spalvieri”.

Ti piace questo lavoro?

“Sì, molto”.

Questi 4 incontri ti sono sembrati sufficienti per sensibilizzare i bambini verso queste tematiche?
“Mi piace molto fare questo lavoro perché sono un’insegnante di scuola primaria e un’animatrice.
Ho notato che voi ragazzi siete molto attenti ed avete capito tutto quello che vi ho spiegato, ma è chiaro che se avessi più ore potrei farvi approfondire l’argomento. Per esempio potrei organizzare una giornata ‘dei giochi’, durante la quale dimostrarvi, con attività ludiche, quanto la scienza possa essere divertente”.

Tornerai a scuola il prossimo anno?
“Mi piacerebbe molto, ma non dipende da me, bensì dal Comune”.

Piacerebbe anche alla classe quinta A della scuola Alfortville, che approfitta di questo spazio sul giornale on line per rivolgere un appello al Comune e al Sindaco Giovanni Gaspari: “Noi il prossimo anno non ci saremo, perché andremo alle scuole medie, ma sarebbe interessante per i bambini che verranno dopo di noi accogliere Valentina e approfondire con lei questi argomenti”.

Il servizio è stato realizzato durante il corso di giornalismo “Piccoli Reporter”, progetto sponsorizzato da Piceno Gas Vendita.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 394 volte, 1 oggi)