SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Là dove c’era un cantiere abbandonato infestato da erbacce ora, c’è un parco sportivo che riqualifica l’intero quartiere San Filippo Neri, arricchisce l’impiantistica sportiva cittadina e rappresenta un importante centro di aggregazione per i bambini e i ragazzi della città.

Il prossimo 2 giugno sarà, infatti, inaugurato il nuovo parco sportivo San Filippo Neri, un impianto all’avanguardia ideato e realizzato per conto della parrocchia dalla Sportlandia, un’associazione sportiva sviluppatasi nell’ambito della stessa parrocchia che da anni svolge volontariato per le attività sportive parrocchiali e in ambito sociale per l’integrazione dei ragazzi e per il sostegno alle famiglie in difficoltà.

L’impianto dispone di un campo da calcio a otto e due campi da calcio a 5 in erba sintetica di ultima generazione, un campo multisport per mini volley, mini basket e trisball cioè calcio a tre e aree verdi attrezzate. 
La riqualificazione dell’area con un impianto sportivo era attesa da anni dall’intero quartiere in particolare dopo che, circa quattro anni fa, un progetto che prevedeva un campo di calcetto e uno di bocce, è naufragato poco dopo l’inizio dei lavori provocando la distruzione del campo parrocchiale e il degrado di quell’area diventata un cantiere abbandonato.

Una situazione insostenibile che si è protratta per qualche anno durante il quale sono giunte alla parrocchia diverse proposte di riqualificazione inadeguate o disattese. 
La soluzione è giunta grazie alla Sportlandia il cui responsabile della scuola calcio, Domenico Malatesta, è anche il responsabile delle attività sportive della stessa parrocchia San Filippo Neri. 

Ricevuto l’incarico di riqualificare l’area dal parroco, la Sportlandia ha istruito le pratiche per il finanziamento con il Credito Sportivo, ha selezionato le più qualificate aziende del settore e l’offerta migliore ed ha seguito interamente i lavori. Così, in meno di tre mesi, con poche chiacchiere e senza alcun contributo pubblico, è stato realizzato il primo parco sportivo parrocchiale cittadino.

L’iniziativa è stata accolta con entusiasmo dall’intera comunità parrocchiale che ha pienamente condiviso la decisione del parroco di affidare la gestione, la cura e la manutenzione dell’impianto alla stessa Sportlandia che l’ha ideato e realizzato, che contribuisce in gran parte al pagamento del mutuo ventennale e che da anni gestisce con successo le iniziative sportive parrocchiali con il proprio responsabile della scuola calcio Malatesta.

L’impianto utilizza energie rinnovabili, è completamente accessibile anche dai disabili grazie ad accessi e servizi adeguati e potrà essere utilizzato gratuitamente da tutti i bambini e ragazzi fino a 14 anni in determinati orari nel rispetto di un apposito regolamento e alla presenza di un adulto delegato dal gestore.

Sarà, inoltre, utilizzato per eventi e manifestazioni parrocchiali, per lo svolgimento degli allenamenti della Scuola Calcio Sportlandia e per i laboratori sportivi della parrocchia che continueranno a essere seguiti sempre dal responsabile della stessa scuola calcio.

Dal tardo pomeriggio i campi saranno affittati per partite di calcio a 8 o 9, di calcetto e di trisball o per svolgere tornei o manifestazioni sportive. Dal 9 giugno alla fine d’agosto il parco sportivo sarà anche sede di un centro estivo per bambini dai 6 ai 13 anni.

Essendo l’unico impianto multisport presente nella zona nord di San Benedetto e l’unico in città inserito in ambito parrocchiale e situato in pieno centro abitato, il nuovo parco sportivo San Filippo Neri rappresenta un importante centro di aggregazione per i bambini e i ragazzi dell’intera città che potranno praticare lo sport in modo sano e organizzato e all’insegna dei principi cristiani.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.433 volte, 1 oggi)