MARTINSICURO – Arrestato a Martinsicuro un giovane tunisino, trovato in possesso di 18 grammi di eroina.

Personale della Squadra Mobile di Ascoli Piceno stava seguendo alcuni tossicodipendenti che da qualche tempo erano soliti recarsi a Martinsicuro per rifornirsi di eroina.

Così, autocivette della Polizia, nel pomeriggio di domenica 18 maggio, hanno pedinato alcuni di loro, riuscendo ad individuare un nordafricano che si aggirava nei pressi di Via Roma di Martinsicuro, intento a prendere contatti con alcuni potenziali acquirenti.

I poliziotti hanno fatto scattare immediatamente la perquisizione personale nei confronti di Ben Alì Mohamed, tunisino di 24 anni, irregolare sul territorio nazionale rinvenendo, opportunamente celata all’interno delle tasche del giubbotto, vari involucri di eroina “brown sugar” per un peso complessivo di 18 grammi. Stupefacente che immesso sul mercato rivierasco, opportunamente tagliato, avrebbe fruttato circa 1400 euro.

Ultimate le formalità di rito l’arrestato è stato associato presso la propria abitazione di Colonnella, mentre nella mattinata di lunedi 19 maggio si è svolto il processo per direttissima presso il Tribunale di Teramo per la convalida dell’arresto.

L’operazione rientra nell’ambito di una più vasta e complessa attività di contrasto al fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti che la Squadra Mobile sta effettuando lungo l’intero litorale, attraverso un rafforzamento dei servizi antidroga, in vista dell’apertura della stagione turistica estiva.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.700 volte, 1 oggi)