MARTINSICURO – Continua a tenere banco nella città truentina la mancata assegnazione della Bandiera Blu per il 2014. A prendere la parola questa volta è il capogruppo di Martinrosa, Alduino Tommolini, che chiede alla giunta Camaioni una migliore programmazione e un maggiore coinvolgimento di tutte le forze politiche consiliari al fine di fare fronte comune e superare insieme questa difficile situazione.

La perdita della Bandiera Blu, questo riconoscimento al quale la nostra città si era ormai abituata da oltre un decennio – si legge in una nota – rappresenta certamente, specialmente ai giorni nostri, un grave danno all’immagine del nostro territorio ed in particolare per il settore turistico.

Condividiamo il disappunto e il rammarico espresso dalle istituzioni comunali e non abbiamo alcuna intenzione di strumentalizzare a fini politici questa vicenda, tuttavia il nostro ruolo, da sempre a tutela e difesa del lavoro e dell’economia reale del nostro territorio, ci impone di far notare a questa amministrazione, che ha inteso gestire da sola questa vicenda senza coinvolgerci in alcun modo, il sostanziale fallimento della sua azione.

Non vi sono giustificazioni di alcun tipo di fronte a una situazione di questo genere e non si possono accampare scuse di sorta; costoro hanno ricevuto un mandato da parte dell’elettorato e non lo hanno saputo utilizzare al meglio, almeno per quanto riguarda questa vicenda.

Riteniamo sia giunta l’ora di dire basta allo scaricare su altri le proprie responsabilità, basta all’amministrazione fondata sulla gestione delle emergenze e sulla riparazione dei danni una volta che sono stati fatti, basta alla politica senza programmazione proprio da chi di tale programmazione aveva fatto un suo cavallo di battaglia quando si trovava sui banchi dell’opposizione insieme a noi.

Rivolgiamo, pertanto, un appello al buon senso dell’attuale maggioranza, nei confronti della quale sia ben chiaro nutriamo il massimo rispetto, e la invitiamo a iniziare una fase nuova, a coinvolgere tutte le forze politiche rappresentate in Consiglio Comunale, a dare vita a un “governo di unità comunale” e utilizzare, con gesto di coraggio, responsabilità ed umiltà, l’aiuto di tutti prima che le conseguenze negative di quanto accaduto diventino irreversibili.

Diversamente la responsabilità per quanto accadrà in futuro ricadrà solo e soltanto su chi, per miopia e mero interesse politico di parte, avrà rifiutato di collaborare con tutti per tutelare l’interesse generale del nostro Paese.

Per tutti questi motivi e senza alcuna volontà di strumentalizzazione politica, lo ripetiamo, noi di MartinRosa ci mettiamo a disposizione per dare il nostro contributo al fine di superare insieme e per il bene di tutti questa difficile situazione e di porre le basi affinché non abbia a ripetersi.”

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 287 volte, 1 oggi)