GROTTAMMARE – S’inaugura domenica 18 maggio il Villaggio dei Pescatori. Una breve cerimonia di saluto darà il via alla nuova era della piccola pesca a Grottammare, con la collaborazione di Slow Food, per promuovere le varietà ittiche e altri prodotti tipici del territorio.

Il programma si aprirà alle ore 11.30 con gli interventi delle autorità e la presentazione del complesso marinaro sito sul lungomare De Gasperi, oggetto negli ultimi anni di un determinante lavoro di ristrutturazione e ampliamento.

Opere utili a riunire oggi in un unico luogo del litorale cittadino tredici pescatori, titolari di licenza di piccola pesca, offrendo loro in concessione ambienti di lavoro più sicuri e confortevoli e valorizzandone l’operato come parte dell’offerta turistica cittadina. A strutture prettamente legate all’attività marinara, infatti, si aggiungerà presto anche uno spazio didattico-informativo.

Il Villaggio dei Pescatori è una realizzazione che inizia il suo iter nel 2006, quando l’amministrazione comunale decide di realizzare un locale per la vendita del pescato e nuovi box-magazzino in un’area da sempre frequentata da pescatori del luogo.

Un progetto realizzato a più riprese, per un costo totale di 410.341,78 euro, di cui 247.390,35 euro finanziati dalla Regione Marche con fondi europei e 162.951,43 euro con fondi comunali.

Oggi, il Villaggio dei Pescatori è composto da una struttura adibita a mercatino del pesce, 14 box di rimessaggio attrezzature + 1 box per servizi (grandezza media 2,5x5m), uno spazio di lavoro comune individuato sull’arenile per l’asciugatura delle reti e altre mansioni da svolgere in esterno.

La vita del Villaggio è regolata da un apposito Regolamento comunale, approvato recentemente dal consiglio cittadino per disciplinare le modalità di utilizzo dei luoghi di rimessaggio (in concessione individuale), delle aree comuni e di quelle per la vendita del pesce.

Nel corso di questa settimana, inoltre, è avvenuta l’assegnazione degli ultimi tre box costruiti, andando a completare le concessioni disponibili nel Villaggio.

Intanto, grazie all’opportunità offerta dal bando Gac Marche Sud, è in corso l’iter per la realizzazione di un Laboratorio didattico-informativo, avviato dalla giunta comunale nel settembre scorso, con l’approvazione del progetto preliminare.

Per quanto riguarda l’evento inaugurale, l’iniziativa di Slow Food prevede un’anteprima sabato 17 maggio (ore 17.30): alla presenza del presidente regionale Slow Food Marche, e giornalista e saggista Antonio Attorre (già Grottammarese dell’Anno), il Villaggio ospita un Laboratorio del gusto su pesce e altri prodotti dell’enogastronomia locale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 571 volte, 1 oggi)