Samb. Ci hanno comunicato in questo momento, tramite il suo ufficio stampa, che l’imprenditore nel campo della telefonia, Antonio Esposito, ha appena ufficializzato la seguente richiesta al presidente rossoblu, Gianni Moneti: versamento di 250 mila euro così suddiviso

a-130 mila euro per rilevare la società

b-60 mila euro in dodici rate come riconoscimento per la carica di presidente onorario che Gianni Moneti andrebbe a ricoprire

c-60 mila euro per l’8% delle quote societarie con esonero di ulteriori versamenti in caso di ricapitalizzazione. In pratica se servisse un aumento di capitale sarebbe a carico del signor Esposito, ferme restando l’8% spettante a Moneti

In aggiunta c’è da parte dell’ex presidente del Città di Marino  la disponibilità a cedere il 22% delle quote a rappresentanti di associazioni di tifosi. Sempre con esonero in caso di aumenti di capitali.

Tutto qui, la richiesta è stata inviata al presidente della Samb, Gianni Moneti. Solo dopo che lo stesso ne sarà venuto a consocenza l’offerta verrà ufficializzata ai giornali tramite mail.

Come nostra abitudine riportiamo senza commenti la proposta in attesa di trarre le dovute conclusioni dopo averne saputo più. Per esempio quali sarebbero i programmi del signor Esposito una volta acquisite le quote di maggioranza della società rossoblu.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 3.121 volte, 1 oggi)