GROTTAMMARE – Riceviamo e pubblichiamo un comunicato giunto dall’onorevole Luciano Agostini riguardante la Grande Opera:

“Il progetto non può essere cancellato con un colpo di spugna. Troppe sarebbero le perdite: oltre due anni di lavoro, 25 milioni di euro d’investimento privato per un’opera pubblica, un monumento dell’architettura contemporanea che potrebbe diventare un simbolo del Piceno e della Regione Marche. E’ inutile parlare di rilancio economico del nostro territorio se consentiamo che esso sia privato di una simile opportunità, una vera boccata d’ossigeno in tempi molto difficili. Per questo la Politica e il tessuto produttivo del Piceno devono essere uniti, al di là delle diverse appartenenze, affinché sia ribadita con forza la necessità di realizzare Anima sulla Riviera delle Palme. E lo dice il sottoscritto che spesso si é trovato su posizioni radicalmente diverse dai progetti della fondazione Carisap. Ma il bene del territorio viene prima anche delle nostre reciproche convinzioni.

Nei giorni scorsi la Fondazione Carisap e il Comune di Grottammare mi hanno fornito i dettagli di questa complessa situazione. Insieme con altri deputati stiamo lavorando per informare direttamente il Ministero centrale, affinché questo possa trovare una soluzione che permetta di realizzare questa importante opera. Vorremmo rispettare le indicazioni di tutte le istituzioni e insieme alle stesse trovare le più idonee soluzioni che non snaturino l’opera e rispettino i tempi previsti, ma se per eventuali dannosi localismi, o peggio per questioni meramente tecniche e burocratiche il progetto Anima s’interrompesse, sarebbe un danno per tutto il Piceno, già duramente provato dalla crisi economica e occupazionale che un investimento così importante potrebbe parzialmente mitigare”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 625 volte, 1 oggi)