SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il Bilancio di Previsione approderà in Consiglio Comunale il 16 maggio. L’amministrazione Gaspari si rimette in marcia e, dopo la riapprovazione dell’equilibrio e dell’assestamento finanziario del 2013, metterà a votazione il documento relativo all’anno in corso.

Già in settimana verranno indette le riunioni dei capigruppo e la Commissione Bilancio, presieduta dal centrista Domenico Pellei.

Nella delibera, la Tasi sarà fissata al 2,5 per mille sulle prime case. La giunta rinuncerà pertanto alla possibilità concessa dal Governo di incrementare l’aliquota fino ad un tetto massimo aggiuntivo complessivo dello 0,8 per mille.

Non verranno colpite nemmeno le attività produttive, che rimarranno stabili al 7,9 per mille. “L’indirizzo politico è di non aumentare la pressione fiscale e restituire ai cittadini la mini-Imu”, aveva dichiarato l’assessore Fabio Urbinati. “Riusciremo a mantenere questa promessa, tutelando le fasce più deboli. Vogliamo trovare un sistema che individui le vere sofferenze della città”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 196 volte, 1 oggi)