SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Vittoria agevole per i rossoblu, che segnano sei reti contro il malcapitato Corridonia

ARCIPRETI: “L’abbraccio tra squadra, allenatore e giocatori è più che meritato, per un gruppo meraviglioso. Ho vinto con più gruppi anche in categorie maggiori, ma qui si è creato un ambiente fantastico che ha meritato tutti gli elogi ricevuti. Quello che è accaduto oggi è l’apice di una situazione tecnica. Noi siamo venuti qui dopo un’esperienza in una piazza importante con un programma che prevedeva di riportare la Samb dove merita. L’eccellenza l’abbiamo vinta velocemente ma chiaramente va detto che la solidità societaria è alla base di tutto. Gianni Moneti sta lavorando per questo. Farà di tutto per mantenere il suo impegno. Non ci saranno i tempi delle calende greche. Appena finito il campionato si saprà quale sarà il miglior discorso per la Samb. Non ci saranno tempi lunghi perché il presidente prenderà presto delle decisioni. Quello che ha fatto quest’anno è stato encomiabile”

MONETI: “Come avevo detto all’inizio del campionato sto cercando di fare quello che piacerebbe a me ovvero una società forte che abbia la capacità economica di andare in lega pro. Vorrei fare una squadra per vincere anche il prossimo campionato. Difficile ma ci proviamo. So cosa significa andare tra i professionisti. Ci sono stato e so come funziona. Per me l’importante è costruire una società solida e una squadra che vinca. Se arriva il ricco di turno che garantisce solidità economica e competenza sportiva io sono pronto a fare un passo indietro ma sempre con cautela. Vendo ma non svendo. Quest’anno abbiamo ricostruito tutto da zero. Appena fatta l’iscrizione abbiamo eseguito numerosi lavori in questo stadio dove mancavano tante cose. Domani pomeriggio mi vedo con Milone. Di telefonate ne ricevo tante ma chiaramente sto facendo una selezione.  Milone potrebbe entrare in una parte societaria con me per il prossimo anno e domani glielo proporrò. Comunque la Samb verrà iscritta sicuramente al campionato del prossimo anno.  Per quanto riguarda la cordata del nord Italia è una scelta che devo fare con calma. Io prenderò la cosa migliore per la Samb. O con me o senza di me mi preme che questo club vada avanti. Sono fiducioso, mi piace il gruppo che si è creato. Qui stiamo andando avanti tutti e si paga tutto. Non ho pressioni ma mi sembra di essere stato coerente da agosto. Sono convinto che con questo gruppo che già abbiamo, e con qualche correzione, possiamo fare bene. Dobbiamo però essere pronti per la lega pro. La concretezza si realizza quando vedo i soldi. Quanto incontro i soci voglio parlare di soldi, di chi si occupa di cosa e di chi si occupa di chi.  Nel calcio ci vogliono i fatti e non le chiacchiere. Voglio solo cose certe e non più parole. San Benedetto attira tante persone e tra queste tanti cantastorie”

MOSCONI: “Prestazione importante, finale degno di questa squadra. Abbiamo fatto una partita buona a livello tecnico. Abbiamo meritato il risultato grazie anche al giusto atteggiamento. Ho avuto qualche contatto per il prossimo anno ma San Benedetto resta la prima scelta. Prima del piano B c’è il piano A”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.665 volte, 1 oggi)