SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Aveva fatto tanto scalpore l’aggressione subita da alcuni giovani nella notte tra l’8 e il 9 marzo. I ragazzi erano stati aggrediti vicino a un noto locale di San Benedetto e poi furono inseguiti e fermati, tramite autovetture, dagli stessi aggressori che cominciarono a rompere con calci, pugni e oggetti contundenti i vetri del veicolo e poi gli sfortunati occupanti.

A seguito di varie indagini delle forze dell’ordine, sono stati identificati i due criminali. Si tratta di due ragazzi di 20 anni, uno nato a San Benedetto e l’altro ad Agrigento. Sono stati tratti in arresto e condotti presso la casa circondariale di Marino del Tronto in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip di Ascoli Piceno Giuliana Filippello.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.882 volte, 1 oggi)