SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “I seicento utenti giornalieri della piscina comunale meritano più attenzione da parte dell’amministrazione Gaspari”. L’accusa giunge dal Popolo della Libertà, all’indomani della protesta dei frequentatori della Primo Gregori, indispettiti per la chiusura della vasca esterna che ormai si protrae dal 2012.

“Pare una telenovela, adesso si dovrebbero addirittura attendere i Poru”, contestano i berlusconiani. “Dopo tutte le vicissitudi legate al bando collegato alla maxi-variante ed andato praticamente deserto, questa ci sembra la conseguente continuità amministrativa tesa a rinviare e a non risolvere. Presenteremo una interrogazione affinchè si chiarisca la posizione del settore Sport e si diano risposte certe ai tanti fruitori e alle loro famiglie.

Quest’ultime avevano lamentato i disagi comportati dall’inagibilità parziale dell’impianto natatorio: “I sacrifici vanno premiati, la città dovrebbe essere contenta di questi ragazzi. Sono giovani che poi partecipano a campionati nazionali. Chiediamo che la piscina ci venga ridata”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 420 volte, 1 oggi)