GROTTAMMARE – Si completa l’assegnazione degli spazi di lavoro del Villaggio dei Pescatori: favorita la giovane età e l’attività ricadente nel territorio comunale. Il responsabile del settore Patrimonio del Comune ha aperto i termini del bando di aggiudicazione degli ultimi tre posti disponibili per il rimessaggio delle attrezzature da pesca.

Gli interessati possono presentare la domanda entro lunedì 5 maggio. Per essere ammessi alla selezione, gli interessati devono dimostrare di possedere una serie di requisiti professionali, oltre che quelli di ordine generale per contrattare con la pubblica amministrazione: essere armatore di unità di piccola pesca, iscritta negli appositi registri, essere in possesso del titolo abilitante all’esercizio della piccola pesca, essere iscritto nel registro delle imprese di pesca della Capitaneria di porto di San Benedetto del Tronto e non avere la disponibilità di altro box nella stessa area o in un Comune limitrofo.

Verificati i requisiti di ammissione, sarà formulata una graduatoria che terrà conto dell’età del titolare dell’impresa, favorendo i più giovani rispetto ai più anziani, la disponibilità all’assegnazione di un banco all’interno del mini mercato ittico e la sede legale dell’attività ricadente nel territorio comunale. L’assegnazione porterà da 11 a 14 il numero di titolari di box di rimessaggio del nuovo Villaggio dei Pescatori.

Come noto, anche grazie all’ampia discussione tenutasi durante l’ultimo consiglio comunale che ha approvato il Regolamento di utilizzo degli spazi, il Piano di spiaggia del comune di Grottammare riserva alle attività della piccola pesca la zona posta a nord della foce del fiume Tesino. Una previsione introdotta per consentire agli operatori ittici la commercializzazione del pescato in condizioni d’igienicità, nelle immediate vicinanza del luogo di sbarco, e, in generale, favorire migliori condizioni di lavoro. Grazie a due distinti finanziamenti regionali, il Comune ha potuto riqualificare e ampliare la zona, ristrutturando l’esistente e costruendo altre nuove rimesse per le attrezzature (per un totale di 14 box) e un manufatto per la vendita diretta del pesce, oltre ai servizi igienici.

L’intervento strutturale e la formulazione di un apposito regolamento di utilizzo hanno permesso alla vecchia area dei pescatori di Grottammare di diventare un vero e proprio “Villaggio”, anche in considerazione del fatto che c’è l’intenzione di valorizzare l’attività della piccola pesca anche dal punto di vista didattico-culturale.

L’avviso pubblico di assegnazione dei box è consultabile qui: http://www.comune.grottammare.ap.it/trasparenza.php?tipo=avvisi&id=136

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 459 volte, 1 oggi)