SAN BENEDETTO DEL TRONTO – In seguito ai lavori di ripristino della zona umida, la Riserva Sentina ha avviato un ambizioso programma di reintroduzioni di specie floristiche prima scomparse. Lo scorso anno sono state reintrodotte la Canna di Ravenna e il Limonium, mentre quest’anno sarà la volta dell’Artemisia (Artemisia caerulescens), un arbusto di piccole dimensioni che trova nelle zone retrodunali il suo habitat ideale.

La reintroduzione sarà un vero e proprio evento aperto alla cittadinanza che avrà luogo venerdì 25 Aprile. Si partirà alle 15.30 presso la Fabbrica dei Fiori (quartiere Agraria), dove le piantine di Artemisia sono state moltiplicate, per poi raggiungere in bicicletta la Riserva Sentina alle ore 16.

Da qui, con la guida degli educatori del Centro di Educazione Ambientale e di un botanico, si attraverserà la Riserva assistendo alle attività di monitoraggio dell’avifauna tramite inanellamento fino ad arrivare al luogo di reintroduzione in prossimità della “Torre sul Porto”, lo storico edificio del 1543 di recente sottoposto a restauro.

Dopo la simbolica piantumazione di alcuni esemplari di Artemisia, ai presenti sarà offerta una merenda presso la fattoria Ferri.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 317 volte, 1 oggi)