SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Ha deciso di farla finita impiccandosi nel bagno, utilizzando la cintura dell’accappatoio. Così si è suicidata una donna di 46 anni. Era impiegata all’ospedale di San Benedetto. Intorno alle 22.30 del 21 aprile i familiari, residenti nella zona di Santa Lucia, hanno fatto la terribile scoperta.

Inutile, purtroppo, l’arrivo immediato dei soccorsi. Ancora ignota la motivazione dell’estremo gesto. La donna lascia il marito e due figlie.

Il magistrato è chiamato a decidere se disporre l’autopsia o riconsegnare la salma dell’impiegata alla famiglia.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 7.375 volte, 1 oggi)