SANT’OMERO – Da anni viveva la sua latitanza tra Sant’Omero e Martinsicuro, dove aveva avviato anche un’attività commerciale.

E’ finito in carcere, in virtù di un mandato di arresto europeo provvisorio, emesso dalla Corte di Appello di Nauplia, in Grecia, Nikolaos Tasakos, 44 anni, ateniese. L’uomo è stato rintracciato e arrestato dai carabinieri di Nereto nel contesto di una specifica operazione di controllo del territorio e dovrà ora rispondere delle accuse contro il patrimonio di natura economica e finanziaria e di truffa. Tutti reati commessi in Grecia nel luglio del 2004, per alcune migliaia di euro.

Il greco era stato già condannato nel gennaio del 2009 per poi darsi alla latitanza dal febbraio del 2013. Dovrà ora scontare una pena di 3 anni di carcere.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 453 volte, 1 oggi)