SAN BENEDETTO DEL TRONTO- Importante novità per i piccoli pescatori. E’ notizia di sabato 12 aprile infatti l’accesso, da parte del comune di San Benedetto, ad un finanziamento del Fondo Europeo per la Pesca che consentirà la creazione di un nuovo “villaggio” dedicato al  rimessaggio delle attrezzature dei piccoli pescatori oltre che alla commercializzazione del pescato.

La nuova struttura, che sorgerà a ridosso di Viale Tigli, pochi metri più a sud rispetto all’ubicazione degli attuali spazi dedicati ai pescatori, “ospiterà un totale di dieci box in legno alti circa 4 metri“, spiega l’assessore Fabio Urbinati e “nasce dalla necessità di riqualificare gli attuali spazi dedicati ai piccoli pescatori, i quali negli anni sono stati ammodernati grossolanamente e che ad oggi risultano piuttosto fatiscenti. Con la nascita del nuovo villaggio, prevista per la fine dell’anno” precisa Urbinati “proseguiamo al meglio per la strada del riassetto tecnico-funzionale della zona in completo accordo con quanto previsto dal piano portuale.”

Gli fa eco il comandante della capitaneria di porto, il capitano Sergio Lopresti che parla di “importante valorizzazione della banchina frutto di un lungo studio e di un piano concordato, grazie anche al lavoro tecnico, che per il progetto in questione è stato affidato all’ingegnere Enrico Offidani.

Il “villaggio”, che tra le altre cose vedrà la presenza di servizi igienici e di un’area attrezzata per la commercializzazione del pesce, sarà reso possibile grazie all’accesso, da parte del comune, ad una cifra di 216 mila euro direttamente accordata dal Fep, il Fondo Europeo per la Pesca, cifra che fa salire così a 2,5 milioni di euro l’ammontare dei finanziamenti che San Benedetto ha ottenuto dallo stesso fondo negli ultimi 6 anni.

 

 

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 987 volte, 1 oggi)