SAN BENEDETTO DEL TRONTO – In vista dell’apertura della stagione estiva, la Picenambiente inizierà il lavoro di pulizia della spiaggia partendo da sud e avanzando verso nord.

L’amministrazione comunale, in applicazione di quanto previsto nel regolamento per l’utilizzo del litorale marittimo per finalità turistiche e ricreative, ricorda che “è fatto obbligo ai proprietari di rimuovere i propri natanti e scafi, comprese le piccole imbarcazioni, pattini, mosconi e simili, windsurf, jole, canoe, sandolini, materiali annessi e loro accessori, per tutto il tempo necessario a consentire ai mezzi autorizzati la pulizia e la sistemazione dell’arenile…”.

Sempre il regolamento specifica che “il rinvenimento, in qualsiasi parte dell’arenile di scafi e oggetti di qualsiasi genere e tipologia, depositati, abbandonati o comunque lasciati sull’arenile, in spregio dei divieti e obblighi di cui al presente regolamento saranno rimossi d’ufficio e restituiti a coloro che ne dimostreranno la titolarità, previo rimborso delle spese di rimozione, trasporto, custodia e ferma restando l’obbligazione del pagamento delle sanzioni per le violazioni commesse. Gli scafi e oggetti rinvenuti che presentassero evidenti segni di abbandono e/o in condizioni di particolare degrado saranno rimossi e avviati direttamente allo smaltimento”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 323 volte, 1 oggi)