Conero Dribbling-Porto d’Ascoli 2-2

CONERO DRIBBLING: Menghi, Antonucci (84’ Nicoletti), Camilletti, Medici, Lucanero (46’ Damianti), Martiri, Capecci, Piangerelli, Storani, Ledesma, Menghini (77’ Cantarini).

A disposizione: Ranieri, Cingolani, Staffolani, Serrani. Allenatore: Tubaldi.

PORTO D’ASCOLI: Capriotti D, Cafini, Mercatili (66’ Errico), Angelini, Grossetti, Virgili, De Florio (62’ Biancucci), Troiani, Capriotti S, Cipolloni (69’ Di Lorenzo), Pelliccioni.

A disposizione: Piunti, Schiavi, Tommasi, Corradetti. Allenatore: Filippini.

ARBITRO: Bonci di Pesaro.

ASSISTENTI: Cardinaletti di Jesi e Tonti di Ancona.

MARCATORI: 22’ Capriotti S, 50’ Menghini, 54’ Storani, 75’ Di Lorenzo.

OFFAGNA – Il Porto d’Ascoli chiude imbattuto l’ultima gara in trasferta grazie ad un cinico Capriotti S ed un lesto Di Lorenzo. Forti del trionfo in Coppa Italia, i biancocelesti non si sono di certo tirati indietro dimostrando ancora una volta di essere i campioni del girone.

Fase di studio iniziale, poi al 21’ primo brivido con Menghini che sfiora il gol. Capovolgimento di fronte con una decisa percussione di De Florio che invita il giovane Capriotti S a depositare alle spalle di Menghi. Al 40’ Menghini fa partire un tiro dove l’angelo biancoceleste Capriotti D sventa il pericolo.

La ripresa si apre prima con il pari poi con il vanaggio del Conero Dribbling il tutto in dieci minuti. Al 50’ il solito tiro di Menghini stavolta a bucare la rete, quattro minuti dopo è Storani a superare Capriotti D in uscita.

Niente paura per il Porto d’Ascoli. Riprende in mano la gara e al 75’ un formidabile contropiede mette in moto Di Lorenzo che fulmina Menghi regalandosi il suo ottavo centro stagionale. Una gara ben giocata che premia ancora una volta la determinazione e la tenacia degli uomini di Filippini mai sazi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 347 volte, 1 oggi)