SAN BENEDETTO DEL TRONTO – In base a quanto stabilito dalla legge regionale 27 del 2009, coloro che intendono organizzare fiere a carattere locale a San Benedetto del Tronto devono presentare domanda al Comune entro il 30 aprile dell’anno precedente a quello in cui si svolge la manifestazione: quindi, per manifestazioni che si intendono realizzare nel 2015, il termine è il 30 aprile 2014.

Per manifestazioni fieristiche, secondo la legge s’intendono le “attività svolte in via ordinaria, in regime di diritto privato ed in ambito concorrenziale per la presentazione e la promozione o la commercializzazione, limitate nel tempo ed in idonei complessi espositivi, di beni e servizi, destinate a visitatori generici e ad operatori professionali dei settori economici coinvolti”.

Tra le tipologie di iniziative che non sono considerate fiere, e che quindi non soggiacciono a questa norma, si ricordano le esposizioni permanenti di beni e di servizi,  le iniziative volte alla vendita di beni e servizi esposti presso i locali di produzione, le esposizioni a carattere non commerciale di opere d’arte o di beni culturali, le manifestazioni legate a tradizioni locali, quali le feste e le sagre paesane, le mostre collegate al collezionismo qualora non abbiano finalità di vendita o di mercato.

La presentazione della domanda va effettuata esclusivamente in modalità telematica, utilizzando obbligatoriamente la modulistica messa a disposizione dal portale dello Sportello unico per le attività produttive (SUAP) dov’è consultabile anche una scheda esplicativa della normativa specifica.

Per eventuali approfondimenti è possibile contattare la responsabile il Servizio Sportello Unico delle Imprese dal lunedì al venerdì dalle ore 9,30 alle ore 13,30 (tel. 0735 794245).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 177 volte, 1 oggi)