SAN BENEDETTO DEL TROTNO – Due delle sei altane utilizzate per l’avvistamento dell’avifauna nella Riserva Naturale Regionale Sentina saranno accessibili a chiunque. Sono, infatti, in corso i lavori di adeguamento per rendere percorribili con carrozzine le strutture in legno e canne installate in prossimità dei laghetti artificiali e utilizzate dagli appassionati di birdwatching.

Questo è il primo di una serie d’interventi previsti in un progetto molto più ampio che sarà realizzato a stralci tra il 2014 e il 2015 grazie a un cofinanziamento regionale di 56 mila e 250 euro derivanti dal bando “Sentieri per Tutti” finalizzato a creare percorsi pedonali senza barriere e alla redazione di un “Catasto della Rete escursionistica marchigiana”.

Il percorso progettato parte in prossimità del realizzando sottopasso ferroviario di San Giovanni, nella zona sud della Riserva, prosegue parallelamente a via Brodolini con un tratto alternativo che giunge al centro visite che si allestirà alla Torre sul Porto.

Da questo tratto principale si dirameranno due altri percorsi per arrivare a due altane di avvistamento localizzate a nord e a sud della riserva, appunto quelle con le rampe per l’accesso alle postazioni di avvistamento. E’ prevista anche la realizzazione di parcheggi per portatori di handicap, il posizionamento di apposita segnaletica e la realizzazione di un servizio igienico accessibile ai disabili.

La parte più consistente dell’intervento, oggi ancora in fase di progettazione esecutiva, renderà ancor più fruibile l’area ampliando la platea dei potenziali visitatori a coloro che normalmente non potrebbero essere ospiti della Riserva Naturale. A progetto ultimato, turisti e residenti potranno godere senza impedimenti delle bellezze floro–faunistiche della Sentina che il Comitato di Gestione, in collaborazione con il Centro di Educazione Ambientale “Torre sul Porto”, custodisce.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 403 volte, 1 oggi)