SAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’area della Beach Arena ospiterà anche eventi musicali e culturali. Lo ha deciso l’amministrazione comunale, intenzionata a sfruttare in pieno il campo che verrà allestito sulla spiaggia all’altezza dell’ex camping in occasione dei mesi estivi.

Si tratterà di appuntamenti di media grandezza, considerando che le tribune potranno contenere una platea non superiore alle 1300 persone. In compenso però, si potrà allargare a più giornate l’utilizzo dell’area, altrimenti destinata esclusivamente a competizioni sportive sulla sabbia.

In tal senso, San Benedetto dirà addio sia all’Euro Winner Cup di Beach Soccer che alle finali scudetto, manifestazioni “scippate” da Catania. Una rinuncia dettata dalla spending-review, in parte compensata dal torneo di Coppa Italia, che la Riviera accoglierà in virtù della vittoria dei rossoblu nell’edizione 2013.

La città potrà comunque vantare la presenza di ben 16 squadre, che a loro volta creeranno un movimento turistico pari a mille persone nel periodo di fine maggio.

Per il resto, spazio ad alcune gare di beach tennis e beach volley, alle iniziative dei centri estivi e ad una possibile sfida di beach soccer tra i quartieri sambenedettesi.

Per i concerti si sarebbe già proposto il Centro Giovani, mentre va valutato il problema dell’acustica nel caso di iniziative letterarie quali “Scrittori sotto le stelle” o “Incontri con l’autore”.

Il mega-impianto è stato spesso oggetto di critiche per via di un’invadenza inversamente proporzionale al suo impiego. Montare e smontare la struttura costa circa 6 mila euro. Importo a cui vanno aggiunte le spese per le utenze, la vigilanza notturna, il custode e la Siae. Motivi che hanno spinto il Comune ad ottimizzare l’offerta.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 664 volte, 1 oggi)