SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Deltaplani, parapendii e altri mezzi dotati di motore non autorizzati non possono sorvolare sul territorio della Riserva Naturale Regionale Sentina. Il sorvolo delle aree protette con velivoli a motore è infatti vietato dalla legge n. 394 del dicembre 1991 che prevede per i trasgressori sanzioni penali: arresto fino a sei mesi o pagamento di un’ammenda. Unica zona in cui questa pratica sportiva è consentita è quella a nord del fosso collettore.

Il motivo di tale provvedimento è evidente: il rumore dei velivoli fa scappare l’avifauna vanificando l’attività di monitoraggio delle specie presenti, danneggiando le visite guidate e i momenti di osservazione, vanificando il lavoro dei fotografi naturalisti.

Poiché di recente, nonostante il divieto sia valido da sempre, si sono verificati ripetuti episodi di sorvoli a bassissima quota sopra le zone umide, nei prossimi giorni saranno affissi alcuni cartelli che ricorderanno il divieto anche ai più distratti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 345 volte, 1 oggi)