Porto d’Ascoli-Cuprense 1-0

PORTO D’ASCOLI: Capriotti D, Cafini, Errico, Angelini (61’ Biancucci), Oddi, Virgili, Di Girolamo, Troiani (57’ Cacciatori), Capriotti S, Schiavi (70’ Tarli), Pelliccioni.

A disposizione: Piunti, Grossetti, De Florio, Leopardi. Allenatore: Filippini.

CUPRENSE: Addazi, Pagliarini, Silipo, Vallorani, Cimmino, Liberati, Bucciano, Caminonni, Dimitri (86’ illuminati), Picciola, Ottaviani.

A disposizione: Ronconi, Chiappini, De Angelis. Allenatore: Ferretti.

ARBITRO: Keci di Fermo.

ASSISTENTI: Santori e Cecchini di Ascoli Piceno.

MARCATORE: 83’ Di Girolamo rig.

NOTE: ammonito Pagliarini.

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Nella storia con te…benvenuta sua Eccellenza”. Così recitano le magliette indossate dai ragazzi di mister Filippini al termine del match contro la Cuprense per celebrare la storica promozione.

Champagne, docce e cori di gioia al triplice fischio sotto l’occhio di circa 300 spettatori accorsi al “Ciarocchi” per festeggiare i campioni del Porto d’Ascoli. Numeri da record: diciassette vittorie di cui dieci tra me mura amiche, undici pareggi con quarantaquattro perle messe in cassaforte e appena dodici incassate.

I biancocelesti vogliono far bella figura tant’è che Di Girolamo al 4’ dal limite area passa all’indietro ad Angelini che di poco mette a lato. Al 20’ i guantoni di Capriotti si scaldano su una conclusione di Picciola terminata in angolo.
Immediata reazione del Porto d’Ascoli con Di Girolamo il cui sinistro a girare si alza sopra la traversa. Al 29’ Picciola su punizione costringe Capriotti a distendersi allontanando il pericolo. Poi è Schiavi al 36’ ad impensierire Addazi con un tiro centrale.

Allo scadere Errico si destreggia e di forza riesce a penetrare in area, Silipo intercetta la traiettoria e mette in angolo. Ripresa effervescente per il Porto d’Ascoli che cerca insistentemente la via del gol. Trascorrono appena 60 secondi Di Girolamo sinistro sul primo palo deviato in angolo. Al 54’ bomba di Angelini dal limite, Addazi allontana.

Al 58’ brivido con Picciola che dal fondo provvidenziale intervento di Schiavi che mette in angolo. Poi è Cafini al 62’ colpire di testa la traversa. Dieci minuti più tradi una escalation di Errico sulla sinistra, svirgola Di Girolamo intercettato in corner. Dalla bandierina Pelliccioni per Capriotti S, testata sopra la traversa. All’83’ Silipo frena irregolarmente la corsa di Di Girolamo in area: l’arbitro concede il rigore. Dal dischetto lo stesso Di Girolamo non tradisce.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 393 volte, 1 oggi)