GROTTAMMARE-Alla vigilia del match della 30esima giornata che vedrà opposte il Grottammare e la Sambenedettese, abbiamo incontrato il Direttore Generale biancoceleste Sebastiano Vecchiola per fare un consuntivo sulla stagione che sta volgendo al termine e per dare uno sguardo alla gara contro i rossoblù, colori che lui ha indossato da calciatore.

Sebastiano, come giudichi il campionato del Grottammare a cinque giornate dal termine?
“Sicuramente positivo in quanto con la società, l’estate scorsa, avevamo fissato 3 obiettivi che si fondono tra di loro: la salvezza, il rispetto del budget e la valorizzazione dei giovani. L’obiettivo prioritario, quello della salvezza, ritengo che sia ormai a portata di mano. Vedo giornalmente come lavora Mister Zaini, mettendo professionalità e passione, con un gruppo di giocatori che lo segue con dedizione. Questa è una situazione che a me personalmente riempie d’orgoglio e mi fa ben sperare”.

Rimpianti per qualche punto perso per strada?
“Per quanto riguarda il nostro cammino, dando un’occhiata alla nostra classifica, posso dire che onestamente potrebbe mancare qualche punto e non sempre per demerito nostro. Comunque penso anche che, alla fine dei giochi, il tutto si possa equilibrare ed è inutile avere rimpianti nel guardarsi indietro”.

Qual’ è secondo te la gara che risulterà decisiva in ottica salvezza?
“Stiamo entrando in una fase del campionato molto importante ed anche delicata. Oltre alla prossima partita contro la Sambenedettese, andremo ad affrontare in sequenza Pagliare ed Elpidiense Cascinare. E’ chiaro che la trasferta di Pagliare per noi rappresenta un bivio fondamentale”.

Domani ci sarà il derby contro la Samb. Che partita prevedi?
“La Samb ha disputato un campionato eccellente. Ricordo che non è mai facile vincere campionati in nessuna categoria. Ritengo che Mister Mosconi sia stato l’artefice di tutto ciò perché l’esperienza mi insegna che pur avendo un organico di categoria superiore il risultato finale non è mai scontato. Il Grottammare di certo venderà cara la pelle come abbiamo fatto all’andata. Cercheremo da parte nostra di fare il possibile per poterci togliere dalla zona calda quanto prima”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 465 volte, 1 oggi)