GROTTAMMARE – Il 26 marzo il consiglio comunale sarà aperto da tre interrogazioni. L’ordine del giorno registra due pratiche di Sportello Unico e richiama l’attenzione sulla potestà normativa dell’ente pubblico, portando in discussione ben quattro regolamenti, di cui due assolutamente nuovi. La seduta avrà inizio alle ore 20.30.

Viabilità e arredo urbano sono i contenuti delle prime due interrogazioni consiliari promosse dai rappresentanti della lista “Concetti Sindaco” Giuliano Vagnoni e Tiziana Stampatori. Verte, invece, sulla pubblicità dei concorsi pubblici banditi dal comune quella del consigliere del Movimento 5 Stelle Andrea Crimella. Dopo l’illustrazione e le risposte ai primi tre punti, il consiglio comunale affronterà il primo dei quattro regolamenti all’ordine del giorno.

Si tratta del testo che disciplina l’occupazione temporanea di suolo pubblico (dehors) che è portato in consiglio comunale per recepire una delibera di giunta che ammette ancora per tutto il 2014 l’utilizzo dei modelli di dehors finora assentiti e previsti nel regolamento vigente e fissa al 30 giugno il termine per la definizione dei modelli da adottare dal 2015, da concordare con la Soprintendenza ai Beni architettonici e paesaggistici delle Marche.

Il passaggio è funzionale all’adeguamento della materia ai contenuti del Codice dei Beni culturali, secondo il quale anche l’arredo urbano dei luoghi sensibili (piazze e altri beni costruiti da oltre 70 anni) va assoggettato all’Autorità paesaggistica. Con il punto successivo, s’istituisce il Villaggio dei Pescatori, già “mercatino della piccola pesca”.

Il regolamento in approvazione va a disciplinare l’utilizzo e l’assegnazione dei box di rimessaggio attrezzature, gli spazi comuni, gli spazi di vendita del pesce e l’utilizzo dell’arenile prospiciente all’area destinata alla piccola pesca. Altro regolamento per l’approvazione è quello relativo agli impianti pubblicitari, testo che va a sostituire un precedente disciplinare, ma è pure di questa seduta l’atteso regolamento sul benessere degli animali. Il documento in approvazione raccoglie tutta la normativa del settore e dispone dettagliatamente sui comportamenti da tenere sia in ambito pubblico sia privato.

Sempre in ambito di animali da affezione, il consiglio è chiamato ad approvare lo schema di convenzione per l’istituzione del canile comprensoriale e a fornire indirizzi per la nuova gestione che passa dalla Picenambiente spa alla Multiservizi spa.

Per quanto riguarda le pratiche di Sportello Unico, la trattazione verte, in un caso, sulla realizzazione di un nuovo opificio in zona Piane Tesino, mentre nell’altro su una variante puntuale al Prg, riguardante lo spostamento della fascia di rispetto della strada provinciale Valtesino. Il consiglio si occuperà anche di patrimonio. Grazie alla recente legge sul federalismo demaniale, il comune può acquisire immobili facenti parte dei beni dello Stato. Tra questi, l’area dell’ex tirassegno, che si trova in periferia, e l’ex caserma della Finanza, in centro.

I lavori della seduta potranno essere seguiti anche in diretta web dal sito www.comune.grottammare.ap.it.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 172 volte, 1 oggi)