ALBA ADRIATICA – Cerca di disfarsi di mezzo chilo di eroina alla vista dei carabinieri gettandola dal balcone della propria abitazione, ma i militari, che avevano circondato la palazzina, recuperano lo stupefacente e lo arrestano.

A finire nei guai un albanese di 29 anni, Daniel Spahiu, domiciliato ad Alba Adriatica. Il giovane, con precedenti penali, è stato arrestato dai carabinieri di Alba Adriatica e dovrà ora rispondere di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

I militari, guidati dal luogotente, Gregorio Camisa, e coordinati dal comandante della compagnia, Raffaele Iacuzio, lo seguivano da tempo e nella giornata di venerdi 21 marzo avevano fatto scattare il blitz presso la sua abitazione di Alba Adriatica.

Alla vista delle forze dell’ordine sotto casa, per evitare di essere scoperto, ma soprattutto per evitare la galera, l’albanese ha pensato bene di  lanciare un panetto di droga dal balcone del suo appartamento, al terzo piano di una palazzina. I carabinieri, che avevano nel frattempo circondato il palazzo, sono riusciti però a recuperare il prezioso fagotto, contenente circa 500 grammi di eroina pura la 70% , che avrebbe fruttato, una volta tagliata ed immessa sul mercato, alcune decine di migliaia di euro.

Inoltre, a Spahiu sono stati sequestrati alcuni cellulari con i quali evidentemente movimentava il fiorente traffico illegale sulla costa tra Marche e Abruzzo. Il giovane una volta condotto nella caserma dei carabinieri di Alba Adriatica e formalizzato l’arresto è stato condotto nel carcere teramano di Castrogno a disposizione dei magistrati.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 708 volte, 1 oggi)