SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “La rigenerazione urbana alla prova” è il titolo del convegno che si terrà il 13 e 14 marzo rispettivamente ad Ascoli e a San Benedetto.

Nel capoluogo piceno si racconteranno le esperienze in fatto di risparmio del consumo di suolo, di certificazione edilizia e di adattamento climatico, con l’esposizione delle esperienze del nord-Europa e della vicina Emilia Romagna. Il seminario si svolgerà presso il Colle dell’Annunziata, a partire dalle ore 15.

Per quel che riguarda il programma dell’appuntamento in Riviera, che si svolgerà all’Auditorium Tebaldini dalle 9.30, ci si concentrerà invece sul Poru. Interverranno, tra gli altri, il sindaco Gaspari, l’assessore all’Urbanistica Paolo Canducci, il professore della Scuola di Architettura e Design “Eduardo Vittoria” Michele Talia e il presidente dell’Anci Marche, Maurizio Mangialardi.

“I Poru si collocano in un processo di riforma tecnico-amministrativa del territorio – spiega Canducci – però ci piacerebbe legare questo processo ad una nuova legge urbanistica regionale”.

Come già spiegato, il Programma Operativo di Riqualificazione Urbana si pone l’obiettivo di valorizzare specifiche proprietà comunali o mettere in vendita alcuni beni dismissibili.

A San Benedetto, rientrano nel primo raggruppamento il campo di atletica (da migliorare nella capienza e nei servizi), la Piscina Comunale, l’azienda agricola Rambelli, il mercatino di Viale De Gasperi e l’area Ballarin. Fissato invece il listino dei prezzi per la cessione dell’immobile di Via Saffi (167.400 euro), delle ex scuole di Via dei Lauri (500.000 euro) e di Via Petrarca (559.000 euro).

Nell’ambito delle riqualificazioni, l’imprenditore interessato sarà premiato attraverso la concessione di volumetrie o l’incremento delle stesse in una struttura esistente, un cambio di destinazione oppure lo spostamento da un sito ad un altro.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 204 volte, 1 oggi)