SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Un uomo di 39 anni, residente a San Benedetto, ha rischiato la vita due volte nel giro di sole 48 ore. A causa di una doppia overdose causata da un abuso di stupefacenti. In tutti e due i casi (il 9 e l’11 marzo) è intervenuta una pattuglia del 118 che si è recata nell’abitazione dell’uomo, avvisati da un amico. È stato somministrato il Narcan che ha rigenerato le funzioni vitali del trentanovenne. Quest’ultimo ha rifiutato però il trasporto in ospedale rimanendo a casa.

Anche a Cupra Marittima è stato necessario l’intervento del 118 nei confronti di una persona di 45 anni. L’uomo è andato in overdose nei pressi del ponte dell’autostrada vicino al museo malacologico. Il Narcan è stato decisivo anche in questo caso. Il quarantacinquenne ha rifiutato il trasporto in ospedale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.913 volte, 1 oggi)